DigitalRadio: Al via la prima campagna 2014 di promozione per la radio digitale

La nuova campagna di spot radiofonici e televisivi per la promozione della DigitalRadio, il brand commerciale
delle diffusioni T DAB+ in Italia, ha preso il via. Sarà la prima delle quattro wave, ciascuna di almeno due flight,
in programma per l’anno in corso.
La campagna si svilupperà su tre settimane di programmazione continuativa, dal 13 gennaio al 2 febbraio, con
la diffusione di 1300 spot radio di 40 secondi e prevede anche uno spot video della medesima durata in
programmazione sui canali televisivi delle emittenti radiofoniche nazionali e dei loro gruppi editoriali.
Il nuovo spot che promuove la “DigitalRadio, il suono perfetto” parla della evoluzione inarrestabile della
tecnologia. Anche la rivoluzione digitale è inarrestabile. La DigitalRadio è la radio del futuro e si sta
concretizzando; occorre muoversi per scoprirla, per approfittare dei suoi vantaggi oggi offerti in servizio
outdoor per oltre il 60% della popolazione italiana.
La DigitalRadio sarà promossa anche attraverso il web con interventi mirati, l’utilizzo dei social network e la
programmazione del video “History”

Il bilancio delle campagne effettuate nel corso del 2013 ha un saldo assolutamente positivo.

In totale sono stati effettuati 1900 passaggi con tre tipologie di spot dedicati integralmente all’evoluzione della
radio e sono stati raggiunti 23 milioni di ascoltatori esclusivi sviluppando oltre 1200 GRP’s.
Le campagne 2013 hanno permesso l’avvio del mercato dei ricevitori che sono ora disponibili alla vendita nelle
maggiori catene di elettronica di consumo (Unieuro, Trony, Saturn, MediaWorld, tutti i siti di e-commerce) e
suscitato grande attenzione da parte del settore automotive. Con questi partner sono stati organizzati
workshop dedicati.
Attività di condivisione già programmate per l’anno in corso a cui si aggiungeranno iniziative speciali sia di
programmazione esclusiva sui canali digitali sia di promozioni commerciali.
La DigitalRadio in Italia è divenuta realtà al pari dei maggiori paesi europei e pone le imprese radiofoniche
nazionali italiane al pari dei loro principali competitor europei.
Il suono perfetto del digitale sta rilanciando la radio come medium moderno, di grande utilità per
l’intrattenimento e l’informazione, offerti, come sempre, in modo semplice, diretto e gratuito.

Precedente Ancora un nuovo arrivo su RTL 102.5 Successivo Andrea De Sabato saluta Paolo Cavallone