Intervista a Claudio Lauretta di Radio Deejay (Marzo 2013)

Claudio-Lauretta
DEARADIO – Ciao Claudio, come stai?
CLAUDIO – Tutto bene! Grazie! Non mi lamento e cerco, per quanto mi sia possibile, di essere positivo.
DEARADIO – Da quanto tempo sei a Radio Deejay?
CLAUDIO – Questo è il quarto anno che sono a Deejay, sono volati, segno che qui mi trovo bene!
DEARADIO – Come sei entrato a far parte della squadra di via Massena?
CLAUDIO – Quando nel 2009, terminò la mia collaborazione con Piero Chiambretti in “Chiambretti Night”, fui scritturato per alcune puntate a “Scorie”, il programma di Nicola Savino su Rai 2, fu proprio lui a convincermi a lasciare Radio Monte Carlo, dove da 4 anni, ero l’imitatore della trasmissione Caffelattenews, con Massimo Valli, Luisella Berrino e Raffaele Fregonesi.
Tutte le mattine facevo dalle 7 alle 9, un orario duro, specialmente per uno che come me, fa serate in teatri e convention aziendali, quindi, un po’ per l’orario, un po’, perché Radio DeeJay è una grande radio, accettai volentieri l’offerta. Nicola mi disse: “Vedrai, ci divertiremo”! Aveva ragione.

DEARADIO – Baldini ritorna a Deejay ed anche nella tua vita.. raccontaci di quella collaborazione con Marco nell’era pre-Fiorello 
CLAUDIO – Furono due piccole ospitate, all’interno del programma Viva Radio Deejay, furono i Fichi D’india a segnalarmi a Baldini, che rimase stupito della mia imitazione di Renato Pozzetto, a lui piacciono molto gli imitatori, Max e Bruno, a quest’ultimo mando un forte abbraccio e l’augurio di riprendersi presto, mi notarono, in una esibizione al Fronte del Porto, locale di Milano, durante la festa per i loro dieci anni di collaborazione e mi portarono a Deejay.
DEARADIO – Dopo quel periodo iniziale a Deejay hai fatto molta televisione e molto teatro; tra questi “Piacere RAI 1”, “Stasera mi butto”, “Striscia la notizia”, “Chiambretti Night”, “Zelig”, “L’Isola dei famosi”, “Le Iene”.. quante trasmissioni abbiamo dimenticato?
CLAUDIO – Beh…Tintoria Show, Libero con Teo Mammucari, Paperissima Sprint con al debutto una giovanissima Michelle Hunziker, il programma cult Markette su la 7.
DEARADIO – Quale di queste trasmissioni tv ti ha lasciato, in particolare, un bellissimo ricordo?
CLAUDIO – Striscia la notizia, per la grande professionalità di Antonio Ricci e della sua squadra, fu lui, che per primo, mi fece conoscere al grande pubblico nel 1995, mi fece imitare Di Pietro, Scalfaro e Gianfranco Vissani.
DEARADIO – Torniamo a parlare di radio, i tuoi esordi a Novi Ligure, come hai cominciato?
CLAUDIO – Era il 1985, appena quindicenne, andai a trasmettere in una radio parrocchiale della mia città, Radio Pieve 97, che tempi, ricordo che andavo a comprarmi con la paghetta della radio i nuovi 45 giri in uscita per avere le novità da suonare…niente sms e web, si annunciava e disannunciava i dischi, si diceva l’ora ogni cinque minuti e si facevano le famigerate dediche!!! Ah ah ah…alcune inventate, per far vedere che si aveva tanti ascoltatori e poi si salutava il regista al di là del vetro, che era solo la nostra immagine riflessa!
DEARADIO – La tua prima grande esperienza radiofonica arriva con Radio 1 a “La notte dei misteri”, di cosa ti occupavi?
CLAUDIO – Federico Bianco, mi aveva visto in un mio show e per un certo periodo, mi chiamava di notte mentre rincasavo dalle serate, in auto, improvvisavo con lui finte interviste con l’imitazione di personaggi famosi, che dicevano la loro sul tema della trasmissione. Ci divertivamo molto.
DEARADIO – Dopo c’è stata Radio Padova, la parentesi di Radio Deejay e nel 2006 approdi ad RMC. Come ti sei trovato nella radio del Principato?
CLAUDIO – Bene, mi segnalò Alfonso Signorini, al quale feci uno scherzo con la voce di Adriano Celentano a Markette, che ci valse una bella querela sia a me che a Chiambretti e a Massimo Fusi regista della trasmissione, dopo un’intervista nel suo Signorini Show, iniziai a trasmettere con i bravi Dini e Lester.
DEARADIO – Un aggettivo per Paolo Dini, Lester, Luisella Berrino e Massimo Valli. I colleghi con i quali hai lavorato maggiormente a Radio Monte Carlo.
CLAUDIO – Dini e Lester: esilaranti, compagnoni e maestri. Luisella: dolcissima, Valli collega straordinario, con una risata contagiosa.
DEARADIO – Roberto Ferrari, il tuo attuale collega a Deejay, descrivilo ai nostri lettori
CLAUDIO – Roby è un amicone, mai arrabbiato, sempre ottimista, capace di sdrammatizzare sempre e in cerca sempre delle novità.
DEARADIO – E di Digei Angelo, cosa ci racconti?
CLAUDIO – Geniale, il suo cervello è sempre in movimento, sforna scenette per Ciao Belli ogni giorno, un buon collega, che sa tirare fuori dai suoi collaboratori il meglio.
DEARADIO – Claudio Lauretta, che tipo è?
CLAUDIO – Non mi pronuncio…non vorrei offendermi…e serbarmi rancore!!!
DEARADIO – E’ sposato? Ha una compagna, dei figli?
CLAUDIO – Si, con Michela, che mi sopporta da 22 anni, 24 su 24, visto che lavora con me, è la mia fonica personale nei miei spettacoli ed è lei che mi da le idee delle nuove imitazioni, siamo insieme i fortunatissimi genitori di Martino che il 28 di marzo compie 7 anni, fa già le imitazioni e gli faccio gli auguri.
DEARADIO – Da grande cosa vorresti fare ancora? 
CLAUDIO – Mi piacerebbe fare anche il cinema in ruoli non solo comici.
DEARADIO – Il tuo “Beppe Grillo” sta riscuotendo molto successo vero?
CLAUDIO – Si, è il suo momento, lo imito da quando avevo 5 anni e mi riesce molto bene, è uno dei miei cavalli di battaglia.
DEARADIO – Fra Tv, Radio e Teatro, cosa preferisci?
CLAUDIO – il Teatro, il contatto con il pubblico, per me è fondamentale! Adoro il Live!
DEARADIO – Negli anni hai prestato la voce a diversi spot pubblicitari, ma quante cosa fai?
CLAUDIO – Si, per diversi anni, mi sono divertito a fare gli spot pubblicitari, dalla carne in scatola, al corso d’inglese a fascicoli, ma lo spot, più famoso, che conoscono tutti è “12.40 suona fischia e canta”, la voce è la mia e sono più di 4 anni che è in onda su radio e tv nazionali.
DEARADIO – Claudio Lauretta One Man Show, di cosa si tratta?
CLAUDIO – E’ il mio spettacolo Live che porto in tour in tutt’Italia da un sacco di anni! E’ uno spettacolo in continua evoluzione e riscuote sempre un ottimo consenso, suona con me ed è soprattutto una spalla formidabile il mio chitarrista il Maestro Sandro Picollo, che fa sempre la parte di chi vuol essere altrove.
DEARADIO – Il cinema. Ti abbiamo visto nella commedia “NERO BIFAMIGLIARE” (regia Federico Zampaglione, con Claudia Gerini, Luca Lionello, Cinzia Leone e Max Giusti) come attore non protagonista. Quando ti potremo vedere come attore protagonista?
CLAUDIO – Per ora nulla all’orizzonte…ma voglio essere positivo e ottimista, arriverà qualche proposta interessante a breve….speriamo!!!
DEARADIO – Grazie Claudio, ci vediamo sul tuo sito, in tv, al cinema, al teatro, in radio.. dove ancora  ?
CLAUDIO – Sempre a Ciao Belli su Radio Deejay con Roberto Ferrari e Digei Angelo. Poi vi do in anteprima un piccolo scoop, domani venerdì 15/3 sarò Beppe Grillo a Glob, la trasmissione di Rai 3 condotta da Enrico Bertolino, che va in onda alle 23.20…non perdetela!
Sono io che ringrazio Voi. A presto.

Precedente Intervista a Stefano Mastrolitti (Marzo 2013) Successivo Renato Zero a Radio Italia Live