Paolo Noise lascia Radio Deejay per tornare a Radio 105. Fabio Alisei e Wender restano a Deejay

Paolo Noise

Giorni di cambiamenti e di ennesima divisione, ore di vecchi amici ritorvati.
Questo è quanto sta accadendo al trio Paolo Noise, Fabio Alisei e Wender da un lato ed a Marco Mazzoli dall’altro.
Qualche anno fa, i tre amici lasciarono lo Zoo di 105 per Radio Deejay.
Questo abbandono fu interpretato come alto tradimento da parte di molti ascoltatori di Radio 105.
Ora, estate 2014, Paolo Noise ha deciso di rientrare nel gruppo di Mazzoli.
Ecco cosa scirve Paolo sul suo profilo Facebook:

<<non pensavo che vi fosse così tanto disprezzo nei miei confronti, ma è giusto, se una persona tiene profondamente a qualcosa è disposta a tutto per difenderla e ha tutta la mia stima, non stimo chi insulta e minaccia in maniera grottesca, ma vista la situazione mi limito solo a bannarla, ma solo per il tenore che non condivido,perche a nessuno fa piacere essere insultato.

vi condivido il post di marco perche da “scrittore” quale ormai è divenuto, anche molto bravo, ha reso pienamente l’idea di come sono andate le cose.
quando ci siamo visti, volevamo ammazzarci di pugni, lui per le sue ragioni e io per le mie, ma cosi non è andata. perche assieme avevamo comunque una storia condivisa molto importante, sogni, soddisfazioni, avventure, litigate, storia, tantissima storia ed amicizia.
ovvio che nella fase intermedia,da incazzati, gli attacchi e le cattiverie reciproche non sono mancate, ma chiunque riesce a comprenderlo, a volte si dicono cose e si fanno cose che poi, riflettendoci a mente serena, non diresti e non faresti mai.
chi non ha mai litigato con un amico anche fino a non parlarsi piu, ma in quel 2012 ci siamo ritrovati, diversi, lui sereno e felice, io pulito e felice.
quando ero allo zoo ho fatto tanto, e anche tante minkiate, portando la pazienza di marco al limite piu volte, mi sentivo un re del cazzo! uno che poteva permettersi di fare tutto e la frase “a me non me ne frega un cazzo” spiEgava tutto.
quindi il suo modo “sbagliato” di cercare di portarmi verso la retta via, in maniera coercittiva, veniva vissuta da me come un affronto continuo e una prevaricazione.
arriva il 2010 e io saturo e in delirio di onnnipotenza, non valuto e me ne vado, in malo modo e in silenzio. ma purtroppo, facendo un’errore enorme, non curandomi di tutte le miglia di fan e “amici” che negli anni di duro lavoro allo zoo avevano imparato ad amarmi, ferendoli. ma dovevano passare 2 anni, la perdita di un figlio, la disintossicazione, vicende personali orrende, per poi grazie a mia moglie, ritrovare me stesso e la ragione.
non date per scontato che sia facile per me, aprirmi così, ma ora è d’obbligo, e penso anche io che non possa bastare un semplice “cucù eccomi qua” per essere riaccettato dagli ascoltatori dello zoo, un programma che ho amato e che ho contribuito a rendere grande.
ora il mio compito, sempre che mi venga permesso di farlo nella serenità, e riconquistarvi e farvi amazzare di risate come un tempo, assieme al gruppo di grandi professionisti del quale ora è composto, proprio come un tempo.
la vita è troppo breve per odiare e fare del male, e se qualcuno proprio non vorrà accettarmi, mi spiace ma me lo sono meritato e forse un giorno cambierà idea, proprio come abbiamo fatto io e marco che ora per assurdo, da cane e gatto siamo culo e camicia!

se riuscite ad essere moderati sono pronto al confronto con ognuno di voi, rispondendo a tutti e dando spiegazioni nel limite del tempo che mi è concesso perche siete veramente tantissimi a voler capire e sapere, ma non mi tiro indietro, perche questo momento sarebbe dovuto arrivare e ve lo devo.>>

 

Queste invece le dichiarazioni di Marco Mazzoli: Marco-Mazzoli

<<Va beh, anche queste vacanze le devo passare a risolvere casini!!:-))
A sto punto, e’ giusto che faccia chiarezza!! Un passo alla volta!!
Fine 2010 per me e per molti ascoltatori e’ stato un dramma atomico, lo Zoo perde l’intera squadra in un colpo solo e a pochi giorni dalla fine della stagione! Panico, lutto, anzi, tre lutti tutti insieme! Cado in profonda depressione, ma cerco di rialzarmi in fretta e cercare soluzioni ad una probabile fine del mio bambino “Lo Zoo”!!
Da quel giorno, ho tirato fuori le palle e ricostruito una squadra che permettese al programma di rimanere in piedi, nonostante le cannonate ricevute dalla concorrenza! Ho pianto, ho pensato di mollare, di arrendermi e di mandare tutto a fanculo, ma pezzo per pezzo, ho rimesso in piedi un gruppo, a mio avviso, ancora piu’ forte!!
Un anno dopo il fattaccio, Paolo Noise scrive un commento di merda sul suo fb, me lo girano, m’incazzo, lo insulto in onda, gli viene riferito e lui mi contatta in privato!! Dopo qualche scambio di sms, mi dice che si trova a Miami e che vorrebbe vedermi per chiarire!! Stiamo parlando del 2012!! Mia moglie non era convinta di questo incontro, perche’ era rimasta al Paolo di qualche anno prima. Ci incontriamo nel suo hotel, ritrovo un Paolo ripulito, sereno, decisamente piu’ maturo, con una compagna che lo ama e lo ha fatto cambiare radicalmente! Mi racconta delle delusioni vissute, degli schiaffi presi dalla vita per gli errori commessi, di alcune tragedie famigliari e che e’ totalmente ripulito dai vecchi vizi di merda!!
Poi entriamo nel merito della fuga, della pugnalata, delle innumerevoli infamate dette e scritte…”mi chiede scusa”!! Ammette gli errori, ammette le scorrettezze e ammette di aver tradito la mia fiducia!!
Sono scuse che arrivano dal cuore, e’ sincero, in quel momento ha un buon contratto a Dj, e’ felice del suo programma e della sua vita, quindi non c’e’ sospetto di voler tornare allo Zoo, ma semplicemente un uomo che ha sbagliato e ha necessita’ di chiarirsi con un vecchio amico che ha ferito!!
Chi cazzo sono io per non perdonarlo??? Chi cazzo sono io per non accettare le scuse?? Sono umano, ho sbagliato tante volte e ho ferito parecchie persone nella mia vita e come lui, nel tempo, ho cercato di riparare, chiedendo “SCUSA”!
Da quel giorno ci siamo scambiati parecchi sms, ma mai di lavoro, solo stronzate e battutine idiote!!

Fine stagione, Luglio 2014!

Dopo mesi di battaglie tra Gibba e la radio, si avvicina la chiusura della stagione!
Gibba e’ l’unico del gruppo che e’ assunto a libri! Tra le varie ipotesi, spunta quella di licenziarsi come dipendente e farsi fare un contratto da artista!! Un delirio, fidatevi: Tfr, ferie arretrate, chiusura posizione, bla, bla, bla!!
La radio gli offre un ottimo contratto, ma come e’ giusto che sia, in una fase di trattative, Gibba gioca al rialzo, spara alto e la radio risponde a meno e si rimbalzano la palla per qualche mese!! Nel frattempo il programma “Cinese” di Deejay chiude, Paolo contatta il nostro direttore per sapere se c’e’ un posto vagante in radio, ma a me non dicono nulla!
Gibba e il direttore entrano in conflitto, la radio crede di offrire abbastanza e Gibba chiede di piu’ (succede sempre a tutti)!
Essendo amici da anni, Gibba e Angelo (il direttore) scazzano di brutto, mentre io da dietro e da lontano, cerco di trovare una soluzione e accontentare le richieste di Gibba per risolvere sto scazzo!!
A pochi giorni dalla chiusura del programma, riesco ad ottenere l’ultima richiesta di Gibba, convico direttore e presidente e la situazione sembra risolta!
Questo per garantirvi che Gibba non va da nessuna parte e che ha ottenuto quasi tutto quello che chiedeva!!

Paolo???

Che dire?!? Quando ho incontrato Paolo nel lontano 2003, ero convinto di aver scoperto un talento incredibile e nonostante i suoi difetti e atteggiamenti assurdi, in onda, era il numero uno!! Tormentoni, scenette da strapparsi i femori dal ridere, personaggi indimenticabili e uno stile che e’ rimasto nel tempo!!
Quando ha mollato lo Zoo e ha deciso di seguire Cip e Ciop a Deejay, credevo che nessuno avrebbe potuto sostituirlo!!
Gibba, che inizialmente doveva solo aiutarmi nella ricomposizione della squadra, ha preso il suo posto in maniera del tutto inaspettata, creando tormentoni e personaggi fortissimi!!Gibba, una grande scoperta!!
Nella mia testa, manca sempre qualcosa per completare la squadra!! Non sono mai soddisfatto al 100%, voglio dare sempre di piu’, creare cose nuove ed evitare la fine che fanno molto programmi di successo: Sedersi sugli allori e morire lentamente!!!

Io faccio l’allenatore, coordino un gruppo di malati di mente, ognuno pazzo a modo suo! Artisti, gente senza freni, a volte si deprimono, altre si gasano al punto di sentirsi superiori a tutti, ma fa parte del gioco, fa parte della follia che rende lo Zoo cosi’ diverso e unico!!
Quando la radio mi ha parlato di un possibile rientro di Paolo, io non l’ho vissuto come il ritorno di un “mercenario”, o un “traditore”, ma come un grosso incremento di creativita’, idee, genio e nuove scenette!!
Da artista, allenatore, padrone di casa, responsabile e creatore di questo programma assurdo, ho messo da parte le mie rabbie, ho perdonato, ho guardato oltre e ho visto, da visionario, quante cose assurde potrebbero nascere fra: Gibba e Paolo! Il Dona e Paolo, col Maestro, con Alan…

Perdonare una persona e’ molto piu’ difficile che odiarla!!

Nella lunga storia dello Zoo, dal 1999 ad oggi, sono stato tradito molte volte, persino da Gibba nel 2001!! Mi aveva denunciato e portato in tribunale, eppure, e’ ancora li, e’ un mio grande amico e l’ho perdonato!!
Capisco i vostri dubbi, le vostre rabbie, perplessita’ e tutto il resto, le capisco, perche’ le abbiamo vissute insieme!! Eravamo insieme in quel 2010 maledetto, ricordate???!?

Mi avete dato fiducia allora e non vi ho deluso, provate a fidarvi per una volta ancora e non vi deludero’!!

Marco Mazzoli>>

 

Fabio Alisei invece informa i suoi ascoltatori:Fabio-Alisei

<<Ce lo state chiedendo in tanti: @wenderdeejay ed io rimaniamo a @radiodeejay e stiamo preparando un programma tutto nostro!>>

 

Vi terremo aggiornati. Buona radio.